Proseguendo la navigazione su https://sostienici.gaslinionlus.it, accetti l'utilizzo dei cookie ai fini statistici e per consentirti di condividere contenuti sui social network.

Chiudi

Azienda amica per il progetto Accogliere oltre che curare

Quest'anno l'azienda amica ha deciso di sostenere Gaslini Onlus con una speciale raccolta fondi per contribuire all'importante progetto "Accogliere oltre che curare". 

Ogni anno al Gaslini vengono assistiti e curati migliaia di bambini. Molti di loro sono bimbi fragili con patologie complesse, malattie rare o croniche: bimbi che provengono da tutta Italia e da oltre 70 Paesi del mondo, bimbi che hanno bisogno di un’assistenza personalizzata e spesso di una lunga degenza in ospedale. Non possono stare senza mamma e papà a lungo. Per loro l’accoglienza per loro deve essere speciale, devono sentirsi protetti da paure e traumi.

Per questo è nato il CABEF-CENTRO ACCOGLIENZA BAMBINO E FAMIGLIA: per rispondere a tutte le prime necessità dei bimbi malati e dei loro genitori sin dal primo istante per tutto il tempo necessario con un servizio a 360 gradi.

Purtroppo poi ci sono casi in cui le famiglie versano in grave difficoltà economica per la mancanza di un lavoro o la presenza di gravi malattie: non sempre è possibile far fronte alle spese per un alloggio vicino all’ospedale dove è ricoverato il loro bambino. In questi casi il CABEF, grazie alla collaborazione con le organizzazioni sul territorio, garantisce ospitalità e un alloggio. Sono oltre duecento le famiglie assistite economicamente grazie al sistema Accoglienza.

Il 25% delle famiglie provengono dall’estero (di queste circa il 90% con figli in cura per patologie oncologiche – ematolologiche; il restante 75% sono famiglie italiane o straniere residenti già in Italia. Ma le richieste di cura e assistenza al Gaslini aumentano ogni giorno.

Per questo abbiamo scelto di sostenere Gaslini Onlus con un progetto di raccolta fondi destinata al progetto Accoglienza per riuscire ad incrementare i servizi di accoglienza e per garantire a tutti un ospedale a misura di bambino. 

 

 

Non ci sono ancora donatori su questa pagina